Comunicati stampa | Dalla Provincia
mercoledì, 23 gennaio 2013
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Cucina marinara pesarese, doppio appuntamento in libreria e al ristorante per degustare quattro “brodetti d’autore”

Venerdì 25 gennaio alle 18 a “Il Catalogo” e alle 20.30 al “Cozza Amara”, iniziativa del circolo culturale “Neanderthal Pesaro, bistecca di mammuth”, patrocinata della presidenza del Consiglio provinciale

PESARO – Una serata dedicata alla cucina marinara pesarese, con appuntamento pomeridiano alla libreria “Il Catalogo” e cena al ristorante “Cozza Amara”, dove verranno proposti 4 tipi di brodetto realizzati da cuochi e personaggi della marineria pesarese. E’ l’iniziativa promossa per venerdì 25 gennaio dal Circolo culturale di cucina antica e tradizionale “Neanderthal Pesaro, la bistecca di mammuth” (di cui fanno parte alunni ed ex alunni del decennale “Corso sui prodotti e cucine tradizionali” dell’Università dell’Età Libera di Pesaro tenuto da Massimo Pandolfi), con il patrocinio della presidenza del Consiglio provinciale. Come spiegano gli organizzatori, “la cucina marinara pesarese è poco conosciuta nel quadro della gastronomia regionale, dove prevalgono quelle dei porti pescherecci di San Benedetto del Tronto, Ancona e Fano. Il porto di Pesaro, con i suoi pescatori, i trabaccoli che commerciavano con Venezia e la costa Dalmata, i barchetti che levavano all’alba e tornavano al tramonto in un tripudio di vele, ha storie e tradizioni rimaste finora ‘sottocoperta’. C’è da chiedersi perché nei libri di cucina marchigiana ci siano ben poche ricette pesaresi, che hanno invece una preziosa identità e non meritano l’oblio. Il nostro obiettivo è farle riscoprire”. L’incontro inizierà alle ore 18 alla libreria “Il Catalogo” (via Castelfidardo), con una conversazione sulla cucina marinara di Pesaro e la presentazione del libro “Brodettogonia. Riflessioni attorno a un piatto” di Renato Novelli, docente di Sociologia dei processi economici del lavoro all’Università di Ancona ed esperto di gastronomia marinara marchigiana. L’incontro sarà aperto da Massimo Pandolfi, naturalista ed ecologo, docente di Zoologia ed etologia e del corso sulla cucina di prodotti tradizionali ed antichi all’Università dell’Età Libera. Interverranno anche Umberto Spadoni (docente di Filosofia e storico di cose marinare pesaresi) ed il presidente del Consiglio provinciale Luca Bartolucci. Alle ore 20.30 al ristorante “Cozza Amara” (Strada tra i due Porti), dopo un’introduzione sulla cucina pesarese, si passerà all’aperitivo e cena, con degustazione, tra l’altro, di 4 brodetti della tradizione: “brodetto della casa”, “brodetto sanbenedettese”, “brodetto tradizionale pesarese di famiglia”, “brodetto pesarese del pescatore”, preceduti da un “brodetto/guazzetto pesarese di crostacei”. Costo della cena 35 euro (prenotarsi al circolo Neanderthal Pesaro cell. 333.3508928 – 334.2770471 o al ristorante tel. 0721.26706).      

torna all'inizio del contenuto