Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 03 novembre 2015
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Giovanna Renzini

Costa Crociere, già imbarcati 189 partecipanti ai corsi di formazione promossi da Provincia e Regione. Al “Flaminio” dimostrazione dei “Cuochi di bordo”

Ad oggi, organizzati a Pesaro 16 corsi per diverse figure professionali. Al lavoro oltre l’85% degli allievi formati

PESARO – Hanno simulato un menù all’interno di una nave da crociera i 19 giovani che stanno per concludere il corso per “Cuoco di bordo su navi da crociera”, promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino (attraverso il proprio Centro per l’impiego, l’orientamento e la formazione di Pesaro) e dalla Regione Marche in collaborazione con Costa Crociere, finanziato con il contributo del Fondo sociale europeo.

Una collaborazione, quella con la compagnia battente bandiera italiana, nata a fine 2012, che ad oggi ha portato all’organizzazione di 16 corsi di formazione per diverse figure professionali (addetti accoglienza, animazione, accompagnatori escursioni ed escursioni in bicicletta, tecnici del suono, fotografi di bordo ecc). I percorsi formativi, tutti ad occupazione garantita per almeno il 60% dei partecipanti, si sono trasformati in opportunità per oltre l’85% degli allievi, visto che negli 11 corsi già conclusi (5 sono ancora in svolgimento), ben 189 giovani su 222 hanno già vissuto l’esperienza del primo imbarco sulle navi Costa.

La serata dedicata ai “cuochi di bordo”, svoltasi all’Hotel Flaminio, ha rappresentato l’occasione per i giovani, guidati dallo chef stellato Fabio Segato (executive chef di Costa Crociere), docente del corso, di mettere in pratica quanto appreso, con il valore aggiunto di utilizzare tutti prodotti del territorio provinciale, messi a disposizione dalle aziende aderenti al progetto di distretto culturale evoluto della Provincia di Pesaro e Urbino “CreAttività” (T&C  Tartufi di Acqualagna, Azienda agraria Mariotti Cesare di Montemaggiore al Metauro, Pascucci Caffè di Montecerignone, Caseificio Val d’Apsa di Valpiana di Urbino, birra “Amarcord” di Pian di Molino – Apecchio, “La Baciocca” crescia sfogliata di Urbino, “Terra Bio” di Schieti di Urbino, “Carpegna Prosciutti” di Carpegna, “Castagne di Lunano”, il “Conventino” di Monteciccardo), sapientemente illustrati da Giuseppe Cristini.

Il tutto anche con l’auspicio, come evidenziato dal presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Daniele Tagliolini, “che all’interno delle navi di Costa Crociere possano essere rappresentate le tipicità del territorio provinciale”, obiettivo condiviso dall’executive chef di Costa Crociere Fabio Segato che ha sottolineato come nelle navi della compagnia siano già presenti menù regionali, nell’ottica di valorizzare le eccellenze ed il made in Italy. “I corsi con Costa Crociere – ha aggiunto Tagliolini - possono essere ripetuti anche nella nuova programmazione Fse, mettendo a regime questa importante opportunità di lavoro”.

A ricordare l’inizio della proficua collaborazione sono stati il responsabile del Centro per l’impiego di Pesaro Claudio Andreani ed rappresentanti di Costa Crociere Donatella Leone e Matteo Savio, che hanno ringraziato l’ex assessore provinciale ora sindaco di Fano Massimo Seri per quel primo incontro del 2012, al Career Day di Urbino, nel quale è maturata questa esperienza di successo. Una sinergia su cui si sono soffermati anche il dirigente della Regione Marche Mauro Terzoni ed il consigliere regionale Andrea Biancani.

“Abbiamo segnalato questo progetto all’Unione europea come buona prassi – ha detto Terzoni – ed intendiamo dare continuità all’esperienza”. Da parte sua il consigliere Biancani si è complimentato per il lavoro di squadra svolto dal Centro per l’impiego di Pesaro e Costa Crociere. “Sta anche a noi – ha aggiunto – finanziare corsi di questo livello, che danno concrete possibilità lavorative”.

La serata al Flaminio è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione dell’Istituto “Santa Marta” di Pesaro e dei suoi allievi. 

torna all'inizio del contenuto