Comunicati stampa | Dalla Provincia
martedì, 11 giugno 2002
Origine: Informazione e stampa -  Autore: g.r.

Corso per operatori shiatsu

Stanno già ricevendo offerte di lavoro i 14 partecipanti

BORGO PACE – Stanno già ricevendo offerte di lavoro i 14 giovani che hanno appena concluso il corso per “Tecnici addetti all’assistenza – operatori shiatzu” organizzato dall’Accademia Italiana Shiatsu Do con il patrocinio della Comunità Montana dell’Alto e Medio Metauro e del Comune di Borgo Pace, finanziato dalla Provincia di Pesaro e Urbino con il contributo del Fondo Sociale Europeo. Un corso che, primo nelle Marche con tali caratteristiche, ha suscitato un grandissimo interesse, come testimoniano le 39 domande di partecipazione pervenute.

Come sottolineato dal presidente dell’Accademia Italiana Shiatsu Do Claudio Parolin in una conferenza stampa all’Oasi di San Benedetto, a cui hanno preso parte il presidente della Provincia Palmiro Ucchielli, l’assessore provinciale alla Formazione e Lavoro Gloriana Gambini, il sindaco di Borgo Pace Maria Luisa Carobbio, il presidente della Comunità Montana dell’Alto e Medio Metauro Guerrino Bonalana ed i 14 partecipanti al corso (che hanno effettuato dimostrazioni di trattamenti shatsu), quello del benessere/qualità della vita è uno dei settori a maggior tasso e prospettive di sviluppo, anche dal punto di vista occupazionale.

“Un operatore shiatzu – ha detto Parolin - può trovare lavoro in molti versanti: istituti geriatrici, centri di riabilitazione, strutture termali, villaggi vacanze, centri estetici e benessere, alberghi, nell’assistenza domiciliare e in tante altre situazioni. Alcuni nostri diplomati in un precedente corso a Milano sono in questo periodo a lavorare per l’Alpitour, ed anche tra i ragazzi che hanno frequentato questo corso a Borgo Pace c’è già chi ha ricevuto offerte. Anche i centri anziani ed altre strutture presso cui hanno svolto tirocini si sono detti interessati a proseguire la collaborazione. Va poi detto che la nostra Accademia si impegna sempre a seguire i ragazzi dal punto di vista dell’inserimento lavorativo”. E l’importanza degli sviluppi occupazionali dei corsi Fse è stata sottolineata dall’assessore alla Formazione e Lavoro Gloriana Gambini, che ha ricordato come nell’ultima rilevazione degli esiti occupazionali dei corsi rivolti a disoccupati svoltisi nel 2001 nel territorio provinciale, ben il 72% dei partecipanti abbia trovato lavoro in 6/8 mesi. “Secondo le ultime indagini Istat – ha detto il sindaco di Borgo Pace Maria Luisa Carobbio -, circa 9 milioni di persone non si rivolgono più alla medicina tradizionale ma a quelle alternative. Sostenendo il corso abbiamo voluto recepire questo orientamento su un cambiamento culturale dei concetti di salute e benessere”.

torna all'inizio del contenuto