Comunicati stampa | Dalla Provincia
sabato, 18 ottobre 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Milena Bonaparte

Bottega cambia volto e modera la velocità

A Natale sarà realizzata parte del progetto di riqualificazione della frazione, nuovi percorsi pedonali e rotatorie

COLBORDOLO. "Siete a Bottega, rallentate". Alla fine dell'intervento, potrebbe essere questo il cartello stradale che dà il benvenuto nella frazione di Colbordolo, la più antica, che da sempre vive stretta nella morsa dell'andirivieni di auto lungo la provinciale Urbinate. Il progetto che hanno studiato, sia per il corridoio della 423 sia per il centro abitato, il Comune e la Provincia insieme segue in sostanza tre parole d'ordine: moderazione del traffico, più sicurezza, miglioramento della qualità ambientale dei luoghi.

Le immagini del render, cioè la simulazione di come Bottega cambierà volto, scorrono come un videogioco durante l'assemblea di venerdì sera nell'aula magna della scuola elementare della frazione, piena di cittadini pronti a dare consigli agli amministratori. L'automobilina rossa rallenta, entra in una rotatoria immersa nel verde, è la prima "porta d'accesso" a Bottega e la strada Urbinate appare come una visione rassicurante, niente file, una lunga striscia di percorsi pedonali ai lati, ogni tanto la carreggiata si restringe e, sempre come espediente per ridurre la velocità, cambia anche la sua pavimentazione; intanto sul centro abitato si affacciano parcheggi, piste ciclabili, "microzone" con nuovi sensi di marcia e segnaletica speciale, e anche alcuni alberelli bianchi.

"Eh sì, c'è la neve… - fa una battuta il presiedente della Provincia Palmiro Ucchielli, ma poi serio - contiamo infatti di inaugurare una parte dei lavori per Natale, con tutte le luminarie dei negozi accese e la serena atmosfera di festa".

In realtà il primo stralcio dei marciapiedi è già stato realizzato in via Miralbello, manca la tranche da via della Libertà a piazza Rossini, che sta per partire. Un bela strenna per i cittadini della frazione che per il momento possono avanzare critiche e fare proposte negli uffici tecnici del Comune di Colborodolo e della Provincia dove rispettivamente l'ingegner Lorenzo Gai e l'architetto Maurizio Gili stanno seguendo i lavori.

Sono stati loro a illustrare il "Progetto di riqualificazione e messa in sicurezza della strada provinciale 423 Urbinate e del centro abitato della frazione di Bottega", dopo l'introduzione del sindaco Flavio Fabi, che ha fatto notare: "Non è un intervento calato dall'alto, vogliamo confrontarci prima di decidere. L'operazione rappresenta un nuovo modo di concepire la frazione, la viabilità e gli spazi usati dai cittadini. L'obiettivo è rilanciare il centro abitato attraverso la moderazione del traffico e la qualità della vita, il che non vuol dire togliere movimento al paese perché negozi e attività ne trarranno soltanto vantaggi".

"La filosofia di base - ha aggiunto Ucchielli - è quella di usare meno l'auto e più le gambe e la bicicletta per spostarsi da una frazione all'altra del comune. Forse con questo intervento, che è un progetto pilota esportabile anche altrove, possiamo riuscirci".
 

torna all'inizio del contenuto