Comunicati stampa | Dalla Provincia
giovedì, 31 luglio 2008
Origine: Informazione e stampa -  Autore: Nicoletta Giorgetti

A Monterolo torna a sorridere la Madonna con bambino

Sabato la presentazione dell’opera restaurata grazie all’associazione Castrum Montis Roli e alla Provincia

PESARO. Ha un valore irripetibile l’affresco che accoglie, da secoli, chiunque varchi la soglia del borgo di Monterolo, nel comune di Pergola. Il dipinto, che ritrae la “Madonna con bambino e Sant’Antonio Abate”, è, infatti, collocato sulla parete sinistra che delimita la quattrocentesca “prima porta” attraverso la quale si entrava, un tempo, nel castello di Monterolo e rappresenta la più antica ed unica testimonianza artistica rimasta in questo castello di origine medievale.

Ecco perché quello di sabato prossimo, 2 agosto, sarà un appuntamento importante per l’intera comunità di Monterolo e Pergola: alle 18 sarà sollevato il velo sull’affresco, appena restaurato da Maurizio Ciaroni, grazie all’impegno dell’Associazione Castrum Montis Roli 1349, al contributo della Provincia di Pesaro e Urbino, che lo ha inserito nell’ambito del progetto “Centoborghi” dell’assessorato ai Beni storici, artistici e archeologici, e ad alcuni sponsor locali.

A presentare il restauro dell’affresco, annotato come opera del XV secolo nell’ “Elenco degli edifici monumentali” della provincia di Pesaro e Urbino, compilato da Luigi Serra nel 1930 (nessuna notizia, invece, sull’autore che può ipotizzarsi di Scuola Marchigiana, tra quelli operanti a fine ‘400 tra le valli del Metauro e del Cesano), saranno l’assessore provinciale ai Beni storici, artistici e archeologici, Paolo Sorcinelli, l’ispettrice della Sovrintendenza ai Beni artistici e architettonici delle Marche, Maria Rosaria Valazzi, i componenti dell’Associazione Castrum Montis Roli 1349, accanto alle autorità civili e religiose.  

 

torna all'inizio del contenuto