Posso impiegare insegnanti o istruttori volontari non retribuiti?

L'attività di insegnante o istruttore presso un'autoscuola può essere svolta a titolo gratuito soltanto da familiari o affini fino al terzo grado di parentela del titolare di autoscuola impresa individuale, per non più di due giornate in uno stesso mese e per non più di 10 giornate complessive nel corso dell'anno solare, con obbligo di informare l'Ufficio delle occasioni di impiego del familiare.

Normativa di riferimento:
- Legge 03/06/1975, n. 160, art. 29, relativamente all'obbligo di iscrizione nella gestione assicurativa degli esercenti attività commerciali che, fra l'altro, siano titolari o gestori in proprio di imprese che, a prescindere dal numero dei dipendenti, siano organizzate e/o dirette prevalentemente con il lavoro proprio e dei componenti la famiglia, ivi compresi i parenti e gli affini entro il terzo grado;
- Decreto legislativo 10/09/2003, n. 276, art. 1, relativamente all'impossibilità per le imprese agricole di configurare come rapporto di lavoro autonomo o subordinato le prestazioni svolte da parenti e affini sino al quarto grado svolte in modo meramente occasionale o ricorrente di breve periodo, a titolo di aiuto, mutuo aiuto, obbligazione morale senza corresponsione di compensi, salvo le spese di mantenimento e di esecuzione dei lavori;
- Decreto Legge 30/09/2003, n. 269, art. 6-ter, relativamente alla possibilità riconosciuta agli imprenditori artigiani di avvalersi, in deroga alla normativa previdenziale vigente, di collaborazioni occasionali di parenti entro il terzo grado, per un periodo complessivo nel corso dell'anno non superiore a novanta giorni. Le collaborazioni suddette devono avere carattere di aiuto, a titolo di obbligazione morale e perciò senza corresponsione di compensi ed essere prestate nel caso di temporanea impossibilità dell'imprenditore artigiano all'espletamento della propria attività lavorativa, fatto salvo l'obbligo dell'iscrizione all'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
- Circolare 10/06/2013 del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, relativamente al riconoscimento del vincolo di parentela a parenti e affini fino al terzo grado;
- Circolare 06/08/2013 del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, relativamente all'esenzione dall'obbligo di iscrizione assicurative e previdenziali per le collaborazioni  di carattere "accidentale", dunque per prestazioni svolte non più di due volte nello stesso mese e per non più di dieci giornate lavorative nel corso dell'anno.

Contatti Ufficio Trasporto Privato

Posta elettronica ordinaria:
trasporto.privato@provincia.ps.it

Posta Elettronica Certificata:
provincia.pesarourbino@legalmail.it

Addetti Servizio Trasporto Privato:

Pierluigi Carloni 0721 3592018

Claudia Tombari 0721 3592394 - 329 4308843

Fax: 0721 3592466

Sede:
Pesaro - Viale Antonio Gramsci 4 (CAP 61121)
Edificio A - Terzo Piano

torna all'inizio del contenuto