Protocollo d'intesa tra Direzione territoriale del lavoro e Consigliera di Parità

Il protocollo a valenza triennale (scadenza 2019) ha la finalità di potenziare gli interventi per prevenire e rimuovere ogni discriminazione di genere nel mondo del lavoro ed ogni violazione delle pari opportunità nel territorio provinciale.Il protocollo rinnovato tra Direzione territoriale del Lavoro e Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Pesaro e Urbino, prevede, nei casi in cui la Consigliera lo richieda (ipotizzando una violazione delle pari opportunità), l’intervento della Direzione territoriale del Lavoro di Pesaro e Urbino, che attiverà in via prioritaria verifiche ispettive nei luoghi di lavoro. La Consigliera segnalerà anche ogni violazione di norme che disciplinano il rapporto di lavoro o la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui sia venuta a conoscenza svolgendo il proprio mandato, mentre la Direzione territoriale del Lavoro la informerà sulle discriminazioni riscontrate nelle ispezioni o su quei casi individuali emersi tra il pubblico che quotidianamente si rivolge ai suoi uffici.
La Direzione territoriale del Lavoro accerterà la spontanea volontà della lavoratrice o del lavoratore dimissionari e, nel caso di violazione delle pari opportunità, non convaliderà le dimissioni informando l’interessata o l’interessato sulla possibilità di rivolgersi alla Consigliera di Parità per intraprendere azioni a tutela dei propri interessi. Stessa attenzione per le discriminazioni legate a maternità e congedi parentali, in particolare alle dimissioni presentate nel periodo di divieto di licenziamento o al demansionamento al rientro dal congedo di maternità.

torna all'inizio del contenuto