Tempestività dei pagamenti

L’art.9, co.1, lett. a) del D.L. n.78/2009, convertito nella Legge n.102/2009, prevede l’obbligo di pubblicazione delle misure tese a garantire la tempestività dei pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni alle imprese in coerenza con la disciplina comunitaria.

 

Le misure adottate dalla Provincia di Pesaro e Urbino sono:

1)      applicazione art.9, co.1, lett.a) D.L. n.78/2009. Il funzionario che adotta provvedimenti che comportano impegni di spesa accerta preventivamente che il programma dei conseguenti pagamenti sia compatibile con i relativi stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica;

2)      procedura semplificata dell’atto di liquidazione fatto con provvedimento dirigenziale che non prevede determina;

3)      attivazione della firma digitale per l’emissione dei mandati di pagamento con conseguente immediata trasmissione telematica degli stessi alla tesoreria.

  

Indicatore di tempestività dei pagamenti

L' art. 33 del D.Lgs 33/2013 prevede che le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi, prestazioni professionali e forniture, denominato "Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti".

A decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, le pubbliche amministrazioni pubblicano un indicatore avente il medesimo oggetto denominato "Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti".

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/9/2014 sono state definite le modalità di calcolo e di pubblicazione.

 

Ultimo aggiornamento del 01/04/2019

 

torna all'inizio del contenuto