Fraxinus Ornus L. (Orniello, frassino da manna) - Oleaceae

Nome comune: Orniello, ornello, orno, frassino minore, frassino da manna.

Fioritura: Aprile - Giugno

Morfologia

Albero alto fino a 25 m diffuso in querceti misti caducifogli fino a 1400 m s.l.m.. La corteccia è nerastra e compatta, le foglie sono opposte e imparipennate, formate da 5-9 segmenti lanceolati a margine leggermente seghettato. I fiori, che compaiono insieme alle foglie, sono costituiti da petali bianchi e lineari, riuniti in pannocchie erette e i frutti sono samare ellittiche con un seme tondeggiante di 10 mm e un’ala allungata e diritta.

Distribuzione geografica

Pianta submediterranea-montana con areale esteso dalla penisola iberica all’Asia minore; in Italia è diffuso e frequente in tutta la penisola e nelle isole a quote medio-basse, potendo salire però nel Meridione d'Italia sino a 1400-1500 metri.

Cresce su suoli poco evoluti derivati prevalentemente da rocce carbonatiche, a reazione neutro-basica e con ridotta disponibilità idrica, predilige versanti esposti a sud caldi e secchi. Si trova spesso in formazioni vegetazionali associato al carpino nero.

Pollini

I pollini sono tri-(tetra)zonocolpati, isopolari, suboblati, piccoli (18-24 m). Colpi relativamente lunghi e stretti ad apici arrotondati. L’esina è reticolata con lumina di dimensioni variabili (eterobrocata). Il reticolo decresce, verso i colpi, sia nell’ampiezza dei lumina che nell’altezza dei muri. L’intina è piuttosto sottile, dilatata sotto i pori a formare onci poco profondi. I granuli pollini si possono confondere con quelli di altre Oleaceae, Crocifere, Salix, Sambucus.

I pollini vengono rilasciati tra febbraio e maggio ed è stata riscontrata crossreattività con altre Oleaceae.

torna all'inizio del contenuto