Ambrosia sp. pl. – Fam. Compositae

Nome comune: ambrosia.

Fioritura: Luglio -  Settembre con picchi tra Agosto e Settembre.

Morfologia: piante erbacea annua con altezza variabile da pochi centimetri a 2 m, con fusti eretti glabrescenti, rossastri nella forma adulta e ramificati nella parte terminale. Le foglie hanno lamina molto incisa e suddivisa in diverse lacinie con nervature coperte da peluria biancastra; le inferiori sono opposte, le superiori alterne. Pianta monoica con fiori riuniti in piccoli capolini: i femminili di colore verdastro con capsula a forma di cono rovesciato, posti sotto quelli maschili all'ascella delle foglie più alte, i maschili riuniti in grandi racemi terminali con 5-20 fiori giallo-verdi, tubiformi in capsule semisferiche. I frutti sono capsule con spinule inserite verso l'apice. Si propaga per seme.

Distribuzione geografica: le piante appartenenti a questo genere sono erbe infestanti che crescono in prati asciutti e soleggiati, lungo gli argini dei fiumi, sui margini delle strade e in genere nei terreni abbandonati. Sono diffuse nelle regioni temperate dell'emisfero boreale e del Sudamerica.

Pollini: i granuli pollinici sono trizonocolpati, isopolari, oblato-sferoidali, piccoli (15-24 μm). I colpi molto corti (brevicolpati) e l’area polare molto estesa. L’esina è echinata.

torna all'inizio del contenuto