Piante Allergeniche

Quelle che più comunemente vengono definite piante allergeniche, in quanto capaci di provocare reazione allergiche a livello delle vie respiratorie, sono piante a impollinazione anemofila che affidano la dispersione dei propri granuli pollinici all’azione dispersiva del vento.

Nel monitoraggio pollinico, pertanto, vengono escluse le piante a impollinazione entomofila e le piante autoimpollinanti.

Di seguito vengono riportate alcune schede relative alle famiglie botaniche delle principali piante allergeniche, le stesse che vengono monitorate settimanalmente dal nostro Centro di monitoraggio pollinico su raccomandazione dell’Associazione Italiana di Aerobiologia.

All’interno di tali schede vengono fornite le notizie relative al genere o ai generi più diffusi quali il nome comune, il periodo di fioritura, la morfologia, la distribuzione geografica, la tipologia di polline nonché l’immagine della pianta e del relativo granulo pollinico.

Le fotografie al microscopio ottico sono state realizzate presso il nostro Centro di monitoraggio dalla Dott.ssa Emanuela Camiletti, mentre le fotografie degli esemplari in vivo sono state realizzate e gentilmente concesse da Luciano Poggiani dell'Associazione Agronauta.

torna all'inizio del contenuto