Contenuto pagina
Sito istituzionale
Provincia di Pesaro e Urbino

L’ALTRO RINASCIMENTO Genio e bellezza controcorrente, a Mercatello sul Metauro mostra a cura di Gilberto Grilli

venerdì 16 giugno 2017

Al via sabato 24 giugno nella Chiesa di San Francesco. Opere di Annigoni, Tommasi Ferrosi, Gilardi, Schifano, Sacchi, D’Arcevia, Logli, Del Bono, Quintavalla ed altri 20 maestri della pittura figurativa

di Giovanna Renzini

MERCATELLO SUL METAURO – Verrà inaugurata sabato 24 giugno, dalle 18.30 alle 22, nella suggestiva Chiesa di San Francesco a Mercatello sul Metauro, la mostra “L’ALTRO RINASCIMENTO Genio e bellezza controcorrente”, a cura di Gilberto Grilli, promossa dal Comune con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino e la collaborazione della pro loco e del Museo di San Francesco.

“L’esposizione - ha spiegato Gilberto Grilli nella conferenza stampa di presentazione in Provincia - è stata concepita come contrappeso storico artistico a quella curata da Vittorio Sgarbi ad Urbino, dedicata al Rinascimento classico. Io, invece, proporrò opere di coloro che hanno fatto il Rinascimento nel 1900 e oltre, maestri assoluti come Pietro Annigoni, Riccardo Tommasi Ferrosi, Piero Gilardi, Mario Schifano, Claudio Sacchi, Bruno D'Arcevia, Mario Logli, Enrico Del Bono, Ferdinando Quintavalla e altri 20 grandi della pittura figurativa. Il pubblico rimarrà stupito nel constatare quante meravigliose opere ci siano intorno a noi, che non si vedono per mancanza di visibilità mediatica e critica”.

IL SOGNO DI UNA FONDAZIONE
Saranno 150 le opere in mostra, fino al 23 luglio: ritratti, paesaggi, nature morte, disegni, con le tecniche più disparate (oli, sanguigne, chine, matite, tempere ecc), un secolo di pittura nascosta al pubblico, che sarà possibile ammirare proprio grazie al paziente lavoro di Grilli, storico della pittura figurativa che ha dedicato 40 anni della sua vita ai pittori presentati, in particolare ad Annigoni, di cui è biografo ufficiale nel mondo. “A 20 anni – ha spiegato Grilli - sono partito da Mercatello per le mie esperienze nel mondo dell’arte, per delineare un cerchio, che si chiude a 60 anni con il ritorno nel mio paese. Farò delle donazioni al Comune e al Museo di San Francesco ma quello che mi preme molto, visto che non siamo immortali, è che possa essere creata una fondazione a mio nome, a cui donerò 10mila volumi che riassumono la storia della pittura figurativa nel ‘900 e oltre 1700 opere messe insieme con tanti sacrifici, visitando decine di studi di grandi maestri e scrivendo per loro libri, monografie e cataloghi, oltre a curare più di 150 mostre”.  

LA CULTURA DEL BELLO E DELL’ARTE
Il sindaco Fernanda Sacchi ha evidenziato come i sogni possano avverarsi visto che Grilli, “partendo da un piccolo paese, ha riportato a noi la cultura del bello e dell’arte, aprendo ai visitatori uno scrigno di opere meravigliose. Questa mostra è un vanto che apre la stagione estiva di Mercatello”.
L’importanza di comunicare in modo trasversale l’approccio all’arte è stata sottolineata dal presidente della Provincia Daniele Tagliolini. “Crediamo fortemente che il nostro ente, anche nel suo nuovo ruolo di ‘Casa dei Comuni’, possa essere un fattore di rilancio e di dialettica culturale dei territori. Faccio un plauso a Mercatello, bandiera arancione da tanti anni, per il contesto culturale che ha saputo creare”.
L’assessore alla cultura Luca Bernardini ha spiegato l’importante ruolo della pro loco nell’organizzazione della mostra. Un ruolo che, come evidenziato dal delegato cultura per della pro loco di Mercatello Giovanni Pistola, vuole caratterizzarsi sempre più nella promozione di eventi culturali e musicali e nella valorizzazione di opere d’arte.

La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta tutti i giorni (tranne il lunedì) dalle ore 16.30 alle 22. Possibili anche visite guidate su richiesta, telefonando al numero 346.5148444 o inviando una mail a: turismo@comune.mercatellosulmetauro.pu.it


Copyright © 2017 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Cookie Policy - Responsabile: Posizione organizzativa 2.3