Contenuto pagina
Sito istituzionale
Provincia di Pesaro e Urbino

Provincia, Tagliolini: “Per il secondo anno consecutivo abbiamo un avanzo di bilancio”

venerdì 29 aprile 2016

Approvato dal consiglio provinciale il rendiconto finanziario 2015. “Abbiamo fatto il massimo, ora non dipende più da noi”

di Giovanna Renzini

PESARO – Per il secondo anno consecutivo dal nuovo assetto, la Provincia di Pesaro e Urbino fa registrare un avanzo di bilancio, che per il 2015 ammonta a 460mila euro. Il consiglio provinciale ha approvato il rendiconto finanziario, dopo il parere favorevole dei revisori dei conti.

“Un risultato positivo – commenta il presidente Daniele Tagliolini – frutto di un anno e mezzo di sacrifici. Dal mio insediamento, nell’ottobre 2014, coincidente con la riforma ‘Del Rio’, abbiamo innescato una serie di processi virtuosi che hanno portato risparmi per l’ente. Abbiamo ridotto il costo del personale attraverso pensionamenti e prepensionamenti, con un risparmio di oltre 3 milioni di euro, a cui si sommano altri risparmi in seguito al trasferimento delle funzioni non fondamentali e dei relativi dipendenti (120) alla Regione Marche, avvenuto il primo aprile scorso. Abbiamo ridotto utenze e affitti, rinegoziando contratti di luce, gas, acqua e telefono per gli edifici della Provincia, dei Centri per l’impiego e dei 34 edifici scolastici superiori. Con la chiusura anticipata del debito che Valore Immobiliare aveva con Banca Intesa risparmieremo altri 380 mila euro di interessi 2016. Inoltre, sono stati ridotti di circa 800mila euro i costi della politica, visto che la riforma ‘Del Rio’ non prevede più le figure degli assessori e non assegna alcuna indennità al presidente e ai consiglieri provinciali”.

Nonostante le difficoltà, la Provincia ha investito oltre 10 milioni di euro per interventi di edilizia scolastica in tutto il territorio (molti dei quali già avviati) e 5,5 milioni di euro per la sistemazione delle strade provinciali, da concretizzarsi in gran parte nel 2016.

“Ci eravamo prefissati di centrare il pareggio di bilancio che era obbligatorio, e ci siamo riusciti. Abbiamo fatto tutto quello che era necessario, ma per il bilancio 2016 non dipende più da noi. La legge di stabilità prevede nuovi tagli, che per la Provincia di Pesaro e Urbino ammontano nel 2016 a 15 milioni di euro. Uno sforzo per due bilanci si può fare, di più è impossibile”.

Tagliolini evidenzia che nelle prossime settimane si incontrerà con i sindaci, i presidenti delle Province e delle Regioni per discutere sui tagli previsti dalla legge di stabilità per il 2016 e decidere azioni comuni.

“Ringrazio tutti i sindaci presenti in consiglio provinciale e in assemblea per la fiducia riposta nei miei confronti e tutti i dipendenti che anche di fronte alle difficoltà hanno saputo mettersi in gioco e lavorare per dare risposte ai territori”.

Copyright © 2017 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Cookie Policy - Responsabile: Posizione organizzativa 2.3