Contenuto pagina
Sito istituzionale
Provincia di Pesaro e Urbino

Provincia, adottati gli schemi del bilancio di previsione, Tagliolini: “Sfida centrata e investimenti sul territorio”

sabato 30 settembre 2017

Voto all’unanimità del consiglio provinciale. Nonostante i prelievi forzosi dello Stato, messi in campo 6,9 milioni di euro per strade e scuole

di Giovanna Renzini

PESARO – Il consiglio provinciale ha adottato ieri all’unanimità gli schemi del bilancio di previsione 2017, in cui sono previsti interventi importanti per strade e scuole, per un totale di 6,9 milioni di euro. “Nonostante i prelievi forzosi dello Stato, che per la nostra Provincia ammontano a quasi 17 milioni di euro – evidenzia il presidente Daniele Tagliolini - presentiamo un bilancio in equilibrio e solido, anche grazie alla positiva collaborazione istituzionale con Regione Marche, Anci, Upi e Ministero dell’Interno, che hanno consentito di ripristinare risorse nazionali e regionali nei territori su questi versanti fondamentali nella vita dei cittadini”.

Come spiega ancora Tagliolini, “sul versante della viabilità, abbiamo messo in campo un pacchetto economico di 1,4 milioni di euro nella spesa corrente, di cui 600mila per piano neve e 800mila per la manutenzione, ed abbiamo previsto 1,5 milioni di euro di investimenti per interventi su tutto il territorio provinciale. Quanto alle scuole, grazie ad un progetto per verifiche su solai e controsoffitti che avevamo presentato, abbiamo potuto accedere ad una ripartizione di fondi nazionale che farà arrivare alla Provincia 3,8 milioni di euro per interventi sulla sicurezza. Abbiamo inoltre destinato 200mila euro per le infiltrazioni negli istituti che presentano maggiori problemi”.

La solidità del bilancio, come evidenzia ancora Tagliolini, “ci consentirà anche di pagare più velocemente i fornitori di servizi: già attualmente la Provincia rientra tra i migliori enti pagatori, con una media di 30 giorni, attestandosi nella classifica del Ministero dell’Economia nella ‘rosa dei 500’ su un totale di 22mila enti analizzati. In questi giorni si stanno predisponendo i pagamenti per saldare le fatture fino a metà agosto, relative a lavori fatti in estate”.

Obiettivo centrato, dunque, quello del bilancio di previsione, considerata la difficile situazione che tutte le Province si sono trovate ad affrontare in questi ultimi anni per i prelievi forzosi a cui sono state sottoposte. “E’ il frutto – aggiunge Tagliolini - di una profonda collaborazione con il consiglio provinciale e con tutti i sindaci, che mi hanno dimostrato tante volte la loro fiducia. Ho sempre fatto il presidente della Provincia nell’ottica del territorio e di questo i sindaci ne sono consapevoli. La Provincia, nel suo nuovo ruolo previsto dalla legge, è sempre più la ‘Casa dei Comuni’ ed i prossimi anni confermeranno questo indirizzo”.

Gli schemi di bilancio verranno sottoposti il 10 ottobre all’assemblea dei sindaci per il parere non vincolante previsto dalla legge, per poi tornare il giorno stesso in consiglio provinciale per l’approvazione del bilancio.

Copyright © 2017 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Cookie Policy - Responsabile: Posizione organizzativa 2.3