Contenuto pagina
Provincia di Pesaro e Urbino
Ambiente
Ambiente, Procedure relative alle Fonti Rinnovabili, Pianificazione Ambientale e Energia

Attività' Scientifica


Tra le principali attività scientifiche svolte dal Centro vanno ricordate:

a)    ricerca floristica, che prevede indagini di campagna nella regione marchigiana e  in parte extra-regionale;
b)    preparazione, studio e conservazione dei materiali d'erbario;
c)    gestione e ampliamento delle collezioni di piante essiccate (Erbari);
d)    elaborazione e pubblicazione dei risultati delle ricerche;
e)    collaborazione con altri Istituti scientifici, soprattutto universitari, e altri Enti.


In passato, le indagini sul territorio hanno portato alla scoperta di due specie nuove per la scienza, precisamente Cirsium alpis-lunae, Asteracea nota per l'Alpe della Luna e dintorni di Verghereto (nell'Appennino Tosco-romagnolo) e Cardamine monteluccii, Crucifera presente nell'Italia centrale e meridionale. Va poi ricordata la pubblicazione di numerosi articoli inerenti la flora delle Marche (riportati in allegato), nonché importanti segnalazioni di specie nuove per la regione, per l’Appennino o addirittura per l’Italia.
Va inoltre ricordato che il personale del Centro Ricerche Floristiche Marche è referente regionale dei seguenti progetti:
a - “An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora” curato dal Dipartimento di Biologia Vegetale dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” su incarico del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio – Direzione per la Protezione della Natura. Tale opera è una lista aggiornata della flora vascolare italiana.
b - “Primo contributo al censimento della flora esotica in Italia e caratterizzazione della sua invasività con particolare riferimento alla fascia costiera marina e alle piccole isole”.
Tale progetto frutto della collaborazione fra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio – Direzione per la Protezione della Natura e il Centro di Ricerca Interuniversitario “Biodiversità, Fitosociologia ed Ecologia del Paesaggio”, ha come obiettivo principale la redazione di un contributo al censimento della flora vascolare alloctona spontanea in Italia che raccolga le conoscenze botaniche nel campo e fornisca un supporto scientifico per il controllo delle invasioni e per gli interventi di gestione e di conservazione della biodiversità.


Cardamine monteluccii Brilli & Gubellini  Disegno di Leonardo Gubellini
Cardamine monteluccii Brilli & Gubellini Disegno di Leonardo Gubellini
Copyright © 2017 Provincia di Pesaro e Urbino - Gestito con Docweb [id] - Cookie Policy